Tempo di lettura: 3 minuti
Il meraviglioso borgo di Polignano a Mare, in provincia di Bari.
Il meraviglioso borgo di Polignano a Mare, in provincia di Bari.

Dopo avervi parlato delle migliori spiagge del Gargano e del Salento, proseguiamo la nostra vacanza in Puglia al mare descrivendo quelli che, secondo noi, sono i migliori arenili della provincia di Bari. La cosiddetta “Terra di Bari” – che corrisponde grossomodo alla provincia del capoluogo della Puglia, è caratterizzata da una lunghissima striscia di terra bagnata dal mare, ideale territorio per una vacanza balneare in estate. Le acque che la bagnano solo per lo più limpide con alcuni picchi di straordinarietà – come le località di Polignano a Mare, Monopoli e Giovinazzo.

L’estate al mare in Puglia – ed in particolare nella Terra di Bari – è un alternarsi mare e feste popolari nell’immediato entroterra. La costa barese per metà sabbiosa e per metà rocciosa, inizia a sud di Manfredonia e termina a Monopoli, ultima cittadina della provincia. La parte di costa a nord di Bari è prevalentemente sabbiosa ed è costituita sia da spiagge libere sia dalla presenza di lidi e stabilimenti ben attrezzati. Le acque qui sono basse per alcuni metri da riva, ideali per i più piccoli. Pochi km a sud di Manfredonia fino a Barletta la sabbia la fa da padrona: a metà strada tappa d’obbligo a Margherita di Savoia, nota città termale.

Le acque divengono più pulite proseguendo verso sud: siamo nei pressi di Bisceglie ed il tratto fino a Bari città vede una presenza maggiori di scogli e rocce. Qui da non perdere solo le spiagge di Molfetta e Giovinazzo, prese d’assalto in estate sia da ragazzi che da famiglie. I giovani affollano gli stabilimenti balneari, molti dei quali, dal tardo pomeriggio, si trasformano in lounge bar e club aperti fino a notte inoltrata. La città di Bari presenta uno dei lungomari più lunghi d’Italia: esso si estende per diversi chilometri ed include diverse frazioni balneari – da S. Spirito a Torre a Mare. In città non mancano tratti sabbiosi e rocciosi.

Un tuffo nel mare di Monopoli.
Un tuffo nel mare di Monopoli.

Proseguendo il nostro viaggio alla scoperta del mare della Puglia che bagna la provincia di Bari, ci si imbatte nel tratto Mola-Cozze, particolarmente affascinante dal punto di vista paesaggistico. Esso infatti è ricco di calette naturali fra le quali Calarena, La Rete, Il Baraccone, Costa Ripagnola, Timone, Monticelli, Pietra Egea. La parte costiera tra Polignano a Mare e Monopoli è probabilmente la più bella della provincia. Non a caso qui si concentra il maggior numero di turisti che trascorre le proprie vacanze estive in una delle tante strutture ricettive presenti. Polignano a Mare (più volta insignita della prestigiosa Bandiera Blu) è una cittadina molto suggestiva: arroccata sulla roccia a picco sul mare, presenta numerose spiagge tra cui spiccano per bellezza e per mare pulito S. Giovanni, S. Vito, Porto Contessa, Porto Cavallo, Ponte dei Lapilli, Porto Paradiso, Porto delle Vergini, Cala Paura, Grottone, Pentima Chiatta, Cala Ponte, Port’Alga e Cala Incina.

La costa è affascinante ed è preda di appassionati di snorkeling ed immersioni. Qui vi sono infatti insenature, grotte e calette bagnate da acque cristalline e rinfrescanti. In alcuni anfratti vi sono ristoranti praticamente a due passi (non metaforici) dal mare: mangiare in uno di essi lascia senza fiato! Dopo Polignano si entra a Monopoli e prosegue la limpidezza del mare. Nella cittadina vi sono scogli bassi e mare pulito. Incantevoli sono alcuni arenili come Porta Vecchia (praticamente in paese), Porto Bianco, Porto Rosso, Porto Paradiso, Porto Ghiacciolo, Lido S. Stefano, Porto Giardino. Mentre in località Capitolo vi sono le spiagge Le Dune, Lido Egnazia, Lido Sabbia d’Oro, Lido Le Macchie, Lido Marina Grande, Lido Pantanelli, Lido Europa. Si tratta di stabilimenti balneari attrezzati con molti servizi fra cui parcheggi, camping, alberghi, bar, pizzerie, discobar, docce, corsi di nuoto e surf, noleggi di piccole imbarcazioni e pedalò. Oltre queste spiagge inizia la provincia di Brindisi con la località di Fasano, famosa per Fasanolandia, il primo zoosafari d’Italia (e il terzo d’Europa) che offre la particolarità di osservare gli animali in libertà, percorrendo il parco con la propria automobile.